PROJECTS ON COMPLEX ADAPTIVE SYSTEMS RELATED

LA STRADA DEL SALE- APE NERA- NEL MIO GIARDINO

The projects “LA STRADA DEL SALE” is a reflection on identity, narrated in the form of a cartographic path through the construction of a geography of living.

I progetti “LA STRADA DEL SALE” è una riflessione sull’identità, narrata sotto forma di percorso cartografico attraverso la costruzione di una geografia dell’abitare.

LA STRADA DEL SALE 2015/2016 San Sebastiano Curone, Le Pont de Montvert (FR), Varzi

With the name of via del sale it is customary to refer to the ancient trade routes that put the Po Valley in communication with the Ligurian Sea: the salt, in fact, used for storing food, was the most precious of the goods transported by mules or by wagons, together with Ligurian oil, wool, hides, leather, linen and hemp from overseas, in exchange for wine and other products from the Po valley sides.

Con la denominazione di via del sale si è soliti riferirsi agli antichi percorsi di commercio che mettevano in comunicazione la pianura Padana con il mar Ligure: il sale infatti, utilizzato per la conservazione dei cibi, era la più preziosa delle merci trasportate dai muli o dai carri, insieme all’olio ligure, a lana, pelli, cuoio, lino e canapa provenienti da oltremare, in cambio del vino e di altri prodotti dei versanti padani.

The project is a geographic path built through possible cartographies, born from the desire to tell an EMOTIONAL MAP that draws a territory that was once very practiced and that today has to deal with depopulation and marginalization

Il progetto è un percorso  geografico costruito attraverso possibili cartografie, nasce dal desiderio di raccontare UNA MAPPA EMOZIONALE che disegna un territorio un tempo molto praticato e che oggi si trova a dover fare i conti con uno spopolamento e una marginalizzazione.

A work that deals with the theme of the reconstruction of the identity that creates and defines the place.

Un lavoro che tratta il tema della ricostruzione dell’identità che crea e definisce il luogo.

They are environments that arise from the movement and exchange no longer of goods but of thoughts.

Sono ambienti che nascono dal movimento e dallo scambio non più di merci ma di pensieri.

APE NERA, RECIDENCE -Le Pont-de-Montvert (FR) – 2019

The project on the BLACK BEE was born from the artist residence made during the summer 2019 in Le Pont-de-Montvert at the invitation of the Amac association, A work on adaptive complex systems and a tribute to this rare and protected species that I studied during the stay. The work starts with the observation and the relationship established with the beekeepers of the place from which drawings, engravings and three objects were born that reproduce the care and attention practiced to protect the species.

Il progetto sull’APE NERA nasce dalla residenza d’artista fatta durante l’estate 2019 a Le Pont-de-Montvert su invito dell’associazione Amac, Un lavoro sui sistemi complessi adattativi e un omaggio a questa specie rara e protetta che ho studiato durante la permanenza. Il lavoro parte con l’osservazione e il rapporto instaurato con gli apicultori del posto da cui sono nati disegni incisioni e tre oggetti che riproducono la cura e l’attenzione praticata per proteggere la specie.

TITOLO: “LONTANA DAL CENTRO SINFONIA n1”

Chest closing lid inside the hive, made of chestnut wood, consisting of two pieces, the removable intermediate part from which the beekeeper can observe, without interfering, the bee people.

Lozère: the apiary-trunk, sanctuary of the black bee of the Cévennes in Saint-Maurice-de-Ventalon

Coperchio di chiusura del tronco al cui interno si trova l’alveare, in legno di castagno, composto da due pezzi di cui la parte intermedia removibile da cui l’apicultore può osservare, senza interferire, il popolo delle api.

The trunk is located in a quiet place, adapted to the needs of the Lantan bees from the center. Maybe a musical instrument? A mysterious object from which we perceive a music a symphony. “Far from the center” tells the story of the taking of bees and tells the care that some people use to help other living beings live.

Il tronco è collocato in un luogo tranquillo, adattato alle esigenze delle api lontano dal centro. Uno strumento musicale forse? Un oggetto misterioso dal quale percepiamo una musica una sinfonia. “Lontana dal centro” racconta la presa in carico di una storia, quella delle api e ne racconta la cura che alcune persone usano nell’aiutare a vivere altri esseri viventi.

The man who helps cannot bully enter the inner world of help, must calmly and carefully observe and control.

L’uomo che aiuta non può entrare con prepotenza nel mondo interiore dell’aiutato, deve con calma e attenzione osservare e controllare.

NEL MIO GIARDINO, LIBRO 2018

A collaboration with the French artist Eric Rolland Bellagamba born from the union of his poetic text with my illustrations. In my garden is inspired by the poems of Emily Dickinson. Presented on the occasion of the book day at the STENDHAL bookshop in Rome.

Una collaborazione con l’artista francese Eric Rolland Bellagamba nata dall’unione del suo testo poetico con mie illustrazioni. Nel mio giardino si ispira alle poesie di Emily Dickinson. Presentato in occasione della giornata del libro presso la Libreria STENDHAL a Roma.

ALTURE

Project conceived and created for the “Author Nativity” cycle Curator Silvio Manzotti- San Rocco, Alessandria 2015

Progetto pensato e realizzato per il ciclo “Presepe d’Autore” Curatore Silvio Manzotti- San Rocco, Alessandria 2015

ALTURE: Montagna dipinta e disegnata su tela alta 10 m x 2 m di larghezza

ALTURE: Mountain painted and drawn on canvas 10 m high x 2 m wide


For this project I used the mountain to tell a particular type of path, the summit is the symbolic achievement of the Logos, a spiritual dimension that becomes a place and symbol of ascent and elevation.

Per questo progetto ho usato la montagna per raccontare un particolare tipo di cammino, la vetta è il raggiungimento simbolico del Logos, dimensione spirituale che  diventa luogo e simbolo di ascesa ed elevazione.

The scene takes place at the foot of Mount Hermon, an imposing and majestic backdrop. This mountain represents the prophetic message of union, harmony and perfect peace of the children of God in the Kingdom of Heaven.

La scena si svolge ai piedi del monte Hermon, sfondo imponente e maestoso.  Questo monte rappresenta il messaggio profetico dell’unione, dell’armonia e della perfetta pace dei figli di Dio nel Regno dei Cieli.


From Psalm 133, “It is like the dew of Hermon, which descends on the mountains of Zion; in fact there the LORD ordered that it be the blessing, the life forever ”.

Dal Salmo 133, “È come la rugiada dell’Ermon, che scende sui monti di Sion; là infatti il SIGNORE ha ordinato che sia la benedizione, la vita in eterno”.